Il punto

Illuminazione pubblica è punto e a capo, il sindaco: ora gestione in house. Con quali soldi e direzione?

Dopo 6 anni in giro per i Tribunali e una crisi energetica storica, il project financing da 8 milioni di euro per efficentare l’illuminazione pubblica della città è tornato nella sede di via Veneto.  Diciamo pure invecchiato  dall’evoluzione tecnologica e quindi da rifare quasi completamente. È tornato negli stessi uffici dove non c’è giorno che non arriva la segnalazione di zone al buio perché il sistema che oggi illumina la città ha oltre 40 anni: qui il led non è arrivato.

Il Tar delle Marche ha messo la parola fine al braccio di ferro tra Comune (e stazione appaltante della Provincia) e le imprese Ottima e Menowatt che avevano risposto al bando di gara ma con vari vizi di forma.

E ora? Il sindaco Vesprini è sibillino ma chiaro: ” ora possiamo finalmente concentrarci sul futuro, con progetti mirati ad efficientare la rete e adottare soluzioni sostenibili come il fotovoltaico. La nostra scelta coraggiosa e responsabile è stata confermata,  guardiamo avanti con fiducia”.
Dal luglio scorso, quando è stato annullato il bando, si parla di una gestione in house attraverso la San Giorgio Distribuzione e Servizi ma i punti di domanda oggi sono tanti.
A chi sarà affidata la nuova progettazione? Chi dovrá tradurre il piano industriale visto che l’attuale direttore Piero Mognaschi è a casa da mesi e virtualmente fuori dall’orbita Vesprini? E soprattutto con quale finanze visto che parliamo di un intervento da 8/10 milioni di euro? La Sgds, ha già acceso un mutuo per le isole ecologiche dove andrà a prendere le risorse?
Interrogativi che vanno subito fugati perchè la transizione energetica non può più attendere.

Potrebbe anche interessarti

Il punto

Fibrillazioni in casa Forza Italia, chieste le dimissioni all’assessore Petracci

Direttivo infuocato in casa Forza Italia che ha messo  sotto accusa il proprio assessore Alessandra Petracci. “Non incide nell’economia di
Il punto

“Non c’è nessuna questione Petracci”, il sindaco respinge il dai e vai lanciato da Forza Italia

“Non c’è nessuna questione Alessandra Petracci”. È sibillino sull’argomento il sindaco Valerio Vesprini: l’assessore al bilancio non si tocca e